Filo di nota / Corteo “no borders”, quattro “slogan” per quattro gatti

Versione stampabileVersione PDF
Filo di nota / Corteo “no borders”, quattro “slogan” per quattro gatti
Adunata oceanica, no. Corteo da falange macedone, nemmeno. Che cosa, allora? Diciamolo: a farla grossa erano meno di 30, e ad un conteggio facevano 22, i partecipanti alla tonitruante iniziativa stile “no borders” che un'improvvisata capopopolo, al secolo la 27enne Tamara Funiciello da Berna zona Länggasse e clamorosamente titolare di una paginona biografica persino su “Wikipedia”, volle organizzare per oggi con marcia spedita dalla più prossima stazione ferroviaria italiana (Como San Giovanni) a quella di Chiasso. Da gente che la mette sempre sul numero come potenza, e che come Tamara Funiciello presidente in quota “Gioventù socialista” aveva lanciato accuse tutte da provarsi contro le Guardie di confine (“Abusi continui” la più leggera), ci si sarebbe aspettato qualcosa di meglio; e, per di più, trattandosi di manifestazione non autorizzata ma tradottasi in quattro paroline da “slogan” che non impressiona nemmeno i piccioni. Eppure, si direbbe, l'occasione era propizia - la frontiera è stata in effetti attraversata - per ribadire certi concetti con l'apporto di fatti, documenti e prove. Forse che, davanti all'“Hic Rhodus, hic salta”, abbia prevalso la paura della sconfessione in contraddittorio?
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry