Gambarogno, ad aprile il voto sull'ultimo credito per il porto

Gambarogno, ad aprile il voto sull'ultimo credito per il porto
Secondo l'autorità municipale è una specie di affare della vita, a reddititività garantita per oltre 500'000 franchi l'anno; a parere di altri, e non sono pochi considerandosi la relativa facilità con cui vennero raccolte le firme per il “referendum”, proprio per nulla ed anzi si tratta dell'ennesimo spreco su un progetto bislacco già costato uno sproposito. Al taglio del nodo gordiano si giungerà nella prima domenica di aprile, e dunque il giorno 7 ossia in concomitanza con le Cantonali, con la convocazione dei cittadini del Gambarogno su un credito supplementare per 4.5 milioni di franchi, risorse da destinarsi alla ripresa ed al completamento dei lavori “e non più al progetto del porto come tale o alla sua ubicazione”, secondo una nota pubblicata a cura dei membri dell'Esecutivo. Il materiale di voto giungerà nelle case entro metà marzo, insieme con il volantino informativo contenente argomentazioni dei referendisti e posizione del Municipio.
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry