Calcio Dna / Ultimo calcio d'angolo, Lugano beffato a Sion

Calcio Dna / Ultimo calcio d'angolo, Lugano beffato a Sion
Tre punti ormai in saccoccia, e provate ad immaginare qual fosse a quel punto lo stato d'animo di Angelo Renzetti presidente, che si sfiorano in mano riducendosi ad uno, per di più sul campo di un diretto avversario per evitare la retrocessione. Torna da Sion con animo non leggero il Lugano, sovrastato sì nel gioco e nel controllo-palla (38 contro 62 per cento) oltre che nel numero di conclusioni (sei contro 19, ovvero tre contro sette nello specchio della porta avversaria) ma incredibilmente sul 2-1 ancora al minuto 94, Pajtim Kasami alla battuta e Birama Ndoye alla correzione in rete per il pareggio poi esito del confronto. I bianconeri si erano salvati al 90.o, in situazione altamente problematica, sulla traversa colta da Moussa Djitté, e pareva davvero che un nume tutelare si fosse svegliato d'improvviso a tutela dei colori ticinesi; così diceva del resto lo sviluppo della partita, in goal (10.o) Alexander Gerndt sempre utile ma raramente finalizzatore, pari di Ermir Lenjani (25.o), a 13 minuti dalla fine il riallungo con Jonathan Sabbatini, alla strepitosa media di due goal con tre conclusioni effettivamente piazzate tra i pali. A condizioni ordinarie, punto in trasferta uguale soddisfazione; stavolta, solo rimpianto. Gli altri risultati: Basilea-San Gallo 1-1 (ieri); Zurigo-Grasshoppers Zurigo 3-1 (ieri); Thun-Youngboys 1-1 (oggi); NeuchâtelXamaxSerrières-Lucerna 2-1. La classifica: Youngboys 53 punti; Basilea 34; Thun 32; Zurigo 28; San Gallo 27; Lucerna 25; Sion 22; Lugano 20; Grasshoppers Zurigo 17; NeuchâtelXamaxSerrières 16 (Lucerna, Sion una partita in meno).
pizza piazza locarno
lugachange
Claciopoli

Ultime news

promozione pubblicita

Accesso utente

nervoso e tifoso
 
salotto gabry